Vendere fotografie con Zazzle: la mia esperienza

Dopo sei mesi di esperienza sul campo ho deciso di raccontare la mia avventura nel (tentare) di vendere fotografie con Zazzle.

Internet contiene moltissimi negozi che permettono ai fotografi di inserire immagini in prodotti come magliette, tazze, cartoline e grembiuli da cucina. Ognuno di questi siti ha le sue caratteristiche e specializzazioni.

Zazzle rappresenta la corazzata di questo tipo di negozio online, con una vastità enorme di opzioni possibili per il fotografo che vuole utilizzare le proprie immagini per caratterizzare un oggetto.

Sicuramente Zazzle è una tentazione forte per il fotografo che realizza immagini di archivio, in particolare per chi si occupa di microstock e ha molte fotografie disponibili pronte per essere utilizzate nella personalizzazione di un prodotto.

Ma tutto questo ha una resa pratica (= leggi guadagni) che giustifica l’investimento di tempo? A inizio 2015 mi sono promesso di esplorare strade alternative alla fotografia microstock per vendere immagini online, come puoi leggere nel post 3 buoni propositi di fotografia per il 2015, ma già da ottobre 2014 avevo incominciato a testare questo servizio.

Oggi ti racconto la mia esperienza di un semestre nel vendere fotografie con Zazzle.

.

Cosa vuole dire vendere fotografie con Zazzle

Ognuno può iscriversi gratuitamente a Zazzle e aprire un negozio online di prodotti, facendo l’upload delle proprio immagini o dei propri disegni e utilizzandoli per caratterizzare l’oggetto. Il contributor (ovvero tu) può scegliere sia il prodotto su cui vuole che le proprie immagini appaiano, sia il prezzo di vendita. Naturalmente, vendere fotografie con Zazzle vuole anche dire sapere bilanciare il prezzo del prodotto finale in modo da consentire un onesto guadagno per il venditore e una cifra di vendita attraente per l’acquirente.

Secondo Josh Elman, Direttore del marketing di Zazzle, per vendere fotografie con Zazzle bisogna sapere proporre immagini facili alla vendita come ad esempio:

  • Natura
  • Viaggi
  • Panorami
  • Fiori

Insomma: nulla di originale all’orizzonte. Per vendere fotografie con Zazzle non bisogna essere dei geni di creatività: è possibile anche proporre un prodotto che contiene immagini molto generaliste ma in modo originale, magari presentandolo con prospettive e colori insoliti.

Se vuoi vendere fotografie con Zazzle sappi che sono importanti le immagini ma è molto più importante cosa ci fai con le tue immagini. Sebbene rimanga cruciale sapere fotografare bene e produrre buone fotografie, la qualità del prodotto finale  dipende essenzialmente dalle tue capacità di sapere realizzare un design accattivante e che sappia distinguersi dalla concorrenza.

Zazzle offre un’enorme flessibilità al fotografo che sappia utilizzare la propria creatività e l’ampiezza delle tipologie di prodotto con le quali si possono caratterizzare le proprie immagini permette di proporsi veramente a qualsiasi mercato.

.

Quindi tutto bene?

Su Zazzle puoi veramente vendere di tutto. Questa è una targhetta per valigie con una mia fotografia del Ponte Vecchio. Da annotare: Firenze vende tanto.

Su Zazzle puoi veramente vendere di tutto. Questa è una targhetta per valigie con una mia fotografia del Ponte Vecchio.

Purtroppo no… almeno non proprio tutto. Il grande limite di Zazzle è nel fatto che quasi tutta l’attività di marketing del prodotto spetta al contributor, in questo caso fotografo o disegnatore.

A differenza del mondo microstock dove  l’agenzia fotografica si fa carico del trovare i clienti, gestire il sito di vendita, incassare i compensi e accreditarli sul tuo conto corrente, vendere fotografie con Zazzzle vuole dire sapere fare tre cose:

  • Uscire dal gregge proponendo un prodotto diverso dagli altri milioni presenti sul sito
  • Creare o entrare in una comunità di utenti interessati alla tua proposta
  • Pubblicizzare al massimo il tuo negozio online

.

Il mio esperimento

Sono presente su Zazzle da circa un semestre con un impegno abbastanza limitato del mio tempo, quindi non mi aspetto risultati eclatanti dalle vendite. Le immagini che propongo sono esclusivamente materiale precedentemente inviato alle agenzie fotografiche microstock e ho cercato di dare un tema unico al mio negozio: fotografia di viaggio in Italia.

Ok, ok… mi sa che non sono stato poi così originale! Ma per me questo periodo ha rappresentato soprattutto un test per capire se valeva la pena. Puoi trovare la mia galleria Zazzle qui: PhotoItaly

Ho impostato il mio margine di guadagno per tutti i prodotti al 14%.

Ho proposto oggettistica di diverso tipo e i generi che hanno tirato maggiormente in termini di numeri di pezzi venduti sono stati, nell’ordine:

  • Cartoline
  • Piccola oggettistica: ciondoli, etichette per valigie…
  • Grembiuli da cucina

L’unica attività di marketing realizzata è stata una bacheca su Pinterest destinata alla promozione di suggerimenti diretti a stranieri su come girare l’Italia e cosa visitare. Solo in secondo luogo a promuovere i miei prodotti.

.

5 consigli pratici per chi tenta l’avventura

Sulla base di quello che ho visto funzionare nel mio primo semestre passato a vendere fotografie con Zazzle, ho imparato 5 cose:

  • Invece che produrre di tutto un po’, crea un negozio specializzato con una linea di design unica e che possa attrarre un particolare gruppo di acquirenti. I negozi di questo tipo hanno maggiore successo.
  • Organizza i tuoi oggetti in vendita utilizzando il criterio dell’immagine, non della tipologia di merce. Mi spiego: crea delle cartelle che includano tutti gli oggetti prodotti utilizzando una specifica immagine e non cartelle in cui includi solo scarpe o solo tazze da caffè realizzate utilizzando diverse immagini. In questo modo renderai più intuitiva la navigazione al tuo cliente.
  • Uno degli errori più comuni dei fotografi che provano a vendere fotografie con Zazzle è quello di utilizzare esclusivamente immagine rettangolari o quadrate (che, detto tra noi, stanno malissimo sulle magliette!). Un’opzione migliore è quella di tagliare via i bordi dal soggetto della fotografia e rimuovere il background: vedrai la differenza!
  • L’utilizzo di frasi, citazioni, aforismi nella tua immagine paga. Anche frasi un po’ melense e scontate tendono ad aiutare le vendite. Mi spiace per chi ha buon gusto!
  • E’ più facile fare marketing di un sito web che di un negozio Zazzle. Se hai una collezione di oggetti ispirati ai panorami della Sardegna, costruisci un sito su questa regione e inizia da li a spingere sul marketing dei tuoi prodotti.

Per chi se la cava con l’inglese, segnalo un buon libro che ho letto recentemente: Make money online using Zazzle.

Sebbene a mio parere pecchi di ottimismo in merito alla facilità con la quale si possono raggiungere i risultati di vendita, è un libro che ha accorciato i tempi di lancio della mia attività online nel creare un negozio permettendomi di partire con la giusta impostazione fin dal primo giorno. Interessanti gli spunti su quella che è la parte più difficile del modello di business di Zazzle, vale a dire il marketing, che pesa quasi esclusivamente sulle spalle del fotografo.

.

Conclusione

L'altro ieri ho venduto 50 copie di questa mia cartolina raffigurante l'entrata di un ristorante. Diciamo che non ho realizzato una cifra pazzesca...

L’altro ieri ho venduto 50 copie di questa mia cartolina raffigurante l’entrata di un ristorante. Diciamo che non ho proprio realizzato una cifra pazzesca…

Vendere fotografie con Zazzle vuole dire proporsi su un mercato ad altissima competizione, ricavi potenziali medio-bassi ma anche medio-bassa difficoltà di realizzazione dei prodotti.

Ne vale la pena? Questo dipende da te. Ad oggi ho personalmente venduto molte cartoline, etichette da viaggio per valigie e grembiuli da cucina. Tuttavia, i ricavi ottenuti sono decisamente inferiori in proporzione a quanto ottenuto dal microstock.

E’ però anche vero che, una volta preparate le proprie immagini per le agenzie microstock, lo sforzo richiesto per trasformarle in prodotto su Zazzle è contenuto e pertanto vendere fotografie con Zazzle potrebbe essere un buon modo per spremere tutto quello che si può dalle proprie immagini.

Non so ancora se promuovere Zazzle o no. Per ora, rimando un giudizio definitivo e proseguo l’esperimento in questo 2015.

Di sicuro, se vorrai ti terrò aggiornato sul mio viaggio!

.

.

.

2016-10-15T10:54:34+00:00 26 marzo, 2015|Chiacchieriamo di Fotografia, Mercato Fotografico|35 Comments

35 Commenti

  1. Antonio 26/03/2015 al 10:07

    interessante , hai iniziato come Associates , Makers o Designer ?

    • Paolo 26/03/2015 al 16:32

      Ho iniziato come Designer… poi vedremo!

      Paolo

  2. Giovanni Bertagna 26/03/2015 al 10:55

    Aspettavo questo tuo articolo su Zazzle!
    Bello il tuo negozio Photoitaly, ti stavo seguendo proprio su Pinterest 😉
    Qualche mese fa mi sono iscritto anche io più che altro per vedere come funzionava ma poi ho un po’ sospeso per capire meglio le effettive possibilità. Si trova parecchio materiale sui blog americani in particolare.
    Mi ero bloccato perchè avevo letto che Zazzle, in caso di chiusura del profilo, non permette di cancellare le proprie foto che rimangono nella loro disponibilità anche se non ho ben capito cosa ne possono fare. Ne sai qualcosa di più al riguardo?

    • Paolo 26/03/2015 al 16:35

      Ciao Alfredo,

      Non sapevo di questa clausola di disponibilità delle fotografie anche in caso di chiusura del profilo. Certo non mi fa piacere, però devo dire che neanche mi stravolge il giudizio sul servizio di Zazzle: le immagini che potrebbero tenersi sarebbe una infinitesima parte del mio portfolio.

      Grazie della dritta!

      Paolo

      • Giovanni Bertagna 27/03/2015 al 13:55

        Devo ricercare, ma mi sembra di averlo letto sul forum di microstockgroup.

  3. Antonio 26/03/2015 al 12:28

    Help … mi sono messo subito a caricare qualche foto e creare 4 prodotti e uno store , ma mi servirebbe un piccolo aiuto perché riesco a vedere i prodotti nella sezione “Saved Designs ” ma non riesco a spostarli nel mio store

    • Paolo 26/03/2015 al 16:37

      Ciao Antonio,

      Non so se ho capito bene il punto… potrebbe essere forse relativo al fatto che i prodotti prima di essere inseriti nel tuo store devono essere approvati e a volte (a me è capitato) richiedono anche 72 ore?

      Paolo

      • Antonio 26/03/2015 al 17:43

        Capito , forse è questo . Pensavo che fosse immediato creare prodotti e inserirli nel proprio Store. Aspetterò per vedere cosa succede

  4. germanopoli 26/03/2015 al 17:09

    Ciao Paolo,

    riassumo in due parole la mia opinione di questo tuo post: (1)CHE (2)FIGATA

    🙂 grazie per la dritta vado subito a curiosare!!

    • Paolo 26/03/2015 al 19:35

      Sono contento di essere stato utile!

      Paolo

  5. Agata 27/03/2015 al 10:37

    Buongiorno a tutti!!! Devo ammetterlo, il lavoro di fotografo da casa senza Paolo Gallo non sarebbe lo stesso! Non è solo un complimento, ma l’ennesimo ringraziamento che ti dobbiamo (spero di parlare a nome di tutti). Insomma, sei oltre una decina di passi davanti a tutti e condividi il tuo lavoro come pochi fanno e come pochi l’avrebbero fatto. Ottima anche questa iniziativa di testare altri prodotti su altri siti e tipologie di mercato. Una foto ha mille un’anima e mille utilizzi. All’opera colleghi! 🙂
    A presto

    Agata

    • Paolo 27/03/2015 al 10:56

      Che dire… sono in imbarazzo!

      Grazie!

      Paolo

  6. kleem26 27/03/2015 al 12:35

    Ciao Paolo,
    ma si possono utilizzare solo i prodotti di default di zazzle?
    non c’è modo di utilizzare per esempio la linea Zazzle Heart?
    grazie dei tuoi consigli utilissimi come sempre!

    Stefano

    • Paolo 27/03/2015 al 15:30

      Ciao Stefano,

      Potresti girare un link della linea a cui ti riferisci? Così capiamo meglio e cerchiamo di approfondire.

      Grazie

      Paolo

  7. Francesco 27/03/2015 al 15:08

    Gran bel sito, come sempre grazie per i tuoi suggerimenti, volevo chiederti una cosa, noi utenti dobbiamo limitarci al solo caricamento di immagini? l’ accoppiata con i prodotti la fanno loro del sito? Grazie

    • Paolo 27/03/2015 al 15:27

      Ciao Francesco,

      Il fotografo non solo fa l’upload delle immagini ma sceglie su quali prodotti utilizzarle e come impostare il layout.

      A presto

      Paolo

  8. Francesco 27/03/2015 al 15:31

    Gentilmente potresti indicarmi la via giusta, ho provato a crearne uno ma mi porta nel carrello. Perdonami

    • Paolo 30/03/2015 al 14:46

      Ciao Francesco,

      Personalmente faccio così:
      – login al sito
      – Entra nel menu images e fai l’upload delle immagini che vuoi
      – Vai nel menu products
      – Menu Quick Create (sulla colonna di sinistra)

      Da qui puoi incominciare a inserire i dati per la personalizzazione degli oggetti.

      A presto

      Paolo

  9. kleem26 27/03/2015 al 22:13

    http://www.zazzle.com/heart
    mi riferivo a questa, ma credo di aver già capito! non si può fare…..noi possiamo solo personalizzare i prodotti standard

  10. IvanguArt Pictures 29/03/2015 al 16:28

    Dopo essermi buttato su FAA con una quindicina di foto, di certo proverò anche l’esperienza di Zazzle.

    Grazie Paolo per i consigli che hai dato per chi vuole provare a tentare questa avventura.

    Ciao a tutti

  11. germanopoli 31/03/2015 al 10:00

    Ciao Paolo,

    leggendo il tuo articolo ho voluto provarci anche io e mi sono iscritto a Zazzle. Fin da subito mi è sembrato un sito ben fatto, veloce e intuitivo.

    Ho però un problema con il Payment Settings; in sostanza compilo tutti i campi obbligatori del form con i miei dati Paypal ma, cliccando sul bottone “DOWNLOAD W-8 BEN Form…” non succede nulla. Anche il bottone SAVE sembra non funzionare.

    Hai avuto anche tu gli stessi problemi? Fammi gentilmente sapere e 1000000000 grazie in anticipo.

    ciao
    Germano

    • Paolo 31/03/2015 al 13:43

      Ciao,

      Devo dire che non ho mai riscontrato il problema che indichi. Forse qualche lettore del blog può darci una mano.
      Hai già provato a contattare l’assistenza di Zazzle?

      Paolo

  12. germanopoli 31/03/2015 al 14:20

    Ciao Paolo,

    proverò a fare un’altro tentativo e se va male scrivo al support, mille grazie!

    ciao
    Germano

  13. Stefano Clemente 31/03/2015 al 16:07

    succede anche a me ma ho pensato che fosse perchè al momento lo shop è a zero crediti.

  14. Fabionodariphoto.com 01/04/2015 al 06:46

    Non conoscevo questo sito.. Resto in attesa di qualche altro tuo feedback…

  15. germanopoli 01/04/2015 al 13:25

    Ciao Stefano,

    immagino anch’io sia per quel motivo; staremo a vedere se e quando venderò la mia prima mutanda personalizzata… ops:)

    ciao e grazie
    Germano

  16. Marco Ciannarella 01/04/2015 al 13:59

    Ciao a Tutti e complimenti a Paolo… un altro articolo molto interessante e ricco di spunti… è da un anno che sono entrato nel mondo del microstock, conosciuto proprio grazie al tuo blog, i tuoi consigli sono importantissimi e mi hanno fatto crescere molto anche dal punto di vista fotografico… i ricavi sono ancora modesti ma stanno crescendo di mese in mese e sono partito da zero quindi non mi lamento affatto, anzi è un emozione ogni volta che vedo che una mia foto è stata acquistata.
    Mi hai messo molta curiosità con il tuo articolo e credo proprio che proverò anch’io questa esperienza su zazzle.
    Ciao
    Marco

  17. Warp9 02/04/2015 al 13:44

    Ciao Paolo,
    mi infilo nella discussione per dare una mano a chi ha dubbi o domande su Zazzle.

  18. franzpi 16/04/2015 al 23:02

    Paolo ma le foto su zazzle posso venderle anche in altri siti…

    • Paolo 17/04/2015 al 06:11

      Assolutamente sì! Se non hai impegni di esclusività con un’agenzia, i diritti relativi alla scelta dei canali di vendita rimangono tuoi.

      Paolo

  19. Francesco 30/04/2015 al 09:47

    Ciao Paolo, come faccio a vedere i guadagni su Fineartamerica? Grazie

    • Paolo 30/04/2015 al 10:55

      Ciao Francesco,

      Quando hai una vendita ti arriva direttamente la mail di notifica nella posta.

      Paolo

  20. Francesco 30/04/2015 al 12:58

    Grazie.

  21. Ugo 20/10/2015 al 13:44

    Ciao Paolo.
    In merito al merchandising di Zazzle, è possibile utilizzare per la personalizzazione dei prodotti delle foto/immagini RF acquistate regolarmente sui siti stock (magari con l’aggiunta di qualche scritta ma anche no)?
    Oppure bisogna essere necessariamente gli autori del file che si va a caricare?
    Grazie.
    Ugo

    • Paolo 20/10/2015 al 19:57

      Ciao Ugo,

      Dipende dal tipo di licenza con cui acquisti la fotografia sul sito stock. Normalmente, per fare questo tipo di attività, ne serve una estesa.

      Paolo

Commenti disabilitati