Uno strumento utile per il fotografo microstock

logo-microstock-sales (1)Quando il fotografo microstock vince i tentennamenti iniziali e decide finalmente di buttarsi in questa avventura  fotografica, si ritrova presto a contribuire a diverse agenzie. E qui il gioco diventa più divertente ma anche più complicato da gestire.

Personalmente contribuisco a 25 agenzie microstock e mi trovo esattamente in questa situazione. Quali agenzie hanno venduto di più lo scorso mese? Quante fotografie sono state accettate per ogni agenzia? Quanto è grande il mio portfolio? Tutte informazioni che ci sono utili a determinare in che direzione andare in futuro e, magari, a riconsiderare se valga la pena o meno di continuare a contribuire a un’agenzia microstock.

Per questo quando Giovanni Bertagna mi ha fatto vedere per la prima volta il foglio di calcolo che lui utilizza per la gestione delle sue statistiche, in seguito battezzato Microstock Sales, ho avuto conferma che le mie esigenze non erano solo mie ma anche sue e di quasi tutti i fotografi microstock.

Microstock Sales è un foglio di calcolo GRATUITO, realizzato in modo amatoriale ma neanche poi tanto: provatelo e vedrete la cura con cui sono stati organizzati i particolari. Sono sicuro che si tratta di uno strumento utile a tutti e che permette di trarre ispirazione qualora si volesse realizzare un proprio foglio di calcolo maggiormente adatto alle proprie esigenze.

Lascio la parola scritta a Giovanni, che ringrazio nuovamente per avere messo a disposizione di tutti, e senza richiedere un centesimo, il frutto del suo lavoro.

.

Monitorare le vendite su agenzie di fotografia microstock

Continuando nell’avventura di caricare fotografie sulle principali agenzie microstock, con l’arrivo delle prime vendite, avevo la necessità di trovare uno strumento in grado di registrare le stesse e magari con la possibilità di avere grafici esplicativi e linee di tendenza.

Tutte le agenzie microstock mettono a disposizione potenti sistemi di statistica ma cercavo uno strumento che mi permettesse di avere la visione d’insieme di tutte le agenzie cui contribuisco senza tutte le volte accedere ai vari siti singolarmente. Girovagando in rete si possono trovare vari strumenti professionali che permettono di monitorare e analizzare le vendite, ad esempio Microstock Analytics oppure Stock Performer, ma adatti sicuramente a utenti con grandi volumi di vendita e con grandi portfolio. E non è il mio caso.

.

MICROSTOCK sales

Così mi sono rimboccato le maniche e, grazie alle ottime funzionalità del software Microsoft Excel, ho realizzato un primo foglio di calcolo con cui registravo le vendite mensilmente suddivise per agenzia e inoltre contenente il grafico del volume mensile di vendite di ciascuna agenzia con la linea di tendenza.

All’iniziale foglio di calcolo, a più riprese, sono andato ad inserire altre funzioni, oltre alla possibilità di personalizzazione dell’interfaccia, fino a diventare un vero e proprio strumento che ho denominato MICROSTOCK sales, liberamente scaricabile tramite la pagina dedicata. Nella pagina del download sono disponibili ulteriori notizie oltre alla guida in linea contenete informazioni sull’installazione e soprattutto sull’utilizzo.

L’ultima versione disponibile (1.0.1) presenta le seguenti caratteristiche:

  • Supporto fino a 30 agenzie;
  • Supporto delle principali valute per ciascuna agenzia (€ – $ – £);
  • Supporto delle principali valute per i resoconti (€ – $ – £) con aggiornamento in tempo reale del valore di cambio di ciascuna valuta supportata;
  • Possibilità di scelta della lingua per l’interfaccia tra italiana e inglese;
  • Riepilogo mensile e annuale delle vendite per ciascuna agenzia oltre al complessivo ammontare delle vendite;
  • Grafici mensili, per ciascuna agenzia, relativi alle percentuali di incasso e alla redditività del portfolio;
  • Grafici annuali relativi all’incasso totale e all’andamento di ciascuna agenzia;
  • MICROSTOCK sales è di semplice utilizzo, non richiede installazioni e non fa uso di macro. L’interfaccia è intuitiva ed è composta da:
  • N. 12 fogli, corrispondenti ai mesi dell’anno, in cui inserire il complessivo delle vendite per ciascuna agenzia e il numero delle foto in portfolio. Sono presenti inoltre il grafico relativo alla percentuale di vendita di ciascuna agenzia e il grafico relativo alla redditività del singolo portfolio;
  • Foglio RIEPILOGO contenente la tabella con il riepilogo delle vendite di tutti i mesi e di tutte le agenzie oltre al totale complessivo delle vendite;
  • Foglio GRAFICI contenente il grafico delle vendite mensili di ciascuna agenzia e il grafico delle vendite annuali di ciascuna agenzia;
  • Foglio OPZIONI relativa alla configurazione della lingua dell’interfaccia, il nome e la valuta per ciascuna agenzia (massimo 30 agenzie) e la valuta di riferimento;
  • Foglio ABOUT contenere informazioni sulla licenza e alcuni riferimenti all’autore;

Chiaramente si tratta di uno strumento amatoriale, realizzato nei ritagli di tempo, e senza troppe pretese. Proprio per questo impressioni sull’utilizzo, critiche, suggerimenti o altro saranno importanti.

2016-10-15T10:54:57+00:00 3 settembre, 2014|Fotografia Microstock|15 Comments

15 Commenti

  1. Marzia 04/09/2014 al 11:00 - Rispondi

    Grazie ad entrambi, ho già scaricato il file e inserito i miei dati, davvero ben fatto!

  2. Federico 04/09/2014 al 18:48 - Rispondi

    Grazie Giovanni per il file Excel.

    Anche io utilizzo un file (molto molto + semplice perchè non sono un asso in informatica)
    ma ad ogni riga della tabella inserisco sempre i totali e non i progressivi del mese.
    Ho iniziato così perchè mi sembrava più semplice estrarre i dati dalla varie agenzie in valore assoluto (totalizzatore).

    Ho inserito i miei dati nella tua tabella:
    Shutterstock arriva al 40% dei ricavi.
    A seguire abbiamo: Fotolia, Dreamstime, 123RF, Alamy, Bigstock, Canstock, DepositPhoto, Veer,….

    Quindi nessuna sorpresa.

    Ho guardato un po’ anche il tuo portfolio su 123RF. Mi sembra molto buono.
    Quale macchina e obiettivo utilizzi ?

    Ciao

    • Paolo 04/09/2014 al 19:35 - Rispondi

      Mi aggancio al commento di Federico: confermo anche per me che da gennaio ad agosto 2014 al primo posto c’è l’agenzia Shutterstock, seguita da Fotolia e praticamente appaiati 123RF, Dreamstime e iStock. Il sito in crescita più veloce in termini di vendite è Depositphotos: se continua così tra poco si affaccia tra i big.

      Paolo

    • Ti ringrazio per i complimenti ma sono all’inizio anche io e con poco tempo a disposizione.
      Per attrezzatura ho una mirrorless, precisamente Olympus E-PL5, così da averla sempre con me. Come obbiettivi ho il 14-42 (da kit) che uso pochissimo, il 12-50 con possibilità macro, la lente vintage Minolta Rokkor 50mm 1.7 con adattatore per m43 e tubi di prolunga per macro. Nulla di particolarmente ‘professionale’.

  3. IvanguArt Pictures 05/09/2014 al 00:27 - Rispondi

    Ciao a tutti.

    Grazie Paolo e Giovanni (Alfredo) per averci fornito questo strumento. Io ancora riesco ad avere tutto sotto controllo, ma sono iscritto a sole sei agenzie.

    Non discuto sul fatto che reputo questo strumento (che inizierò ad usare ben presto) sia utilissimo, perchè lo è di certo.

    Per quanto mi riguarda, in merito a vendite al momento (forse anche grazie al contest Instant di Fotolia che mi permette di caricare smartshot, ovvero scattate con lo smartphone), Fotolia è al primo posto seguita da shutterstock. Dreamstime e iStock vanno, anche per me, come per Paolo, di pari passo.

    Saluti

  4. Alessio 05/09/2014 al 10:13 - Rispondi

    Ciao Paolo,
    complimenti per il blog! .. Grazie a te e il tuo interessante blog, ho rispolverato le agenzie di microstock e le sto pian piano “ripopolando” …. per ora i vari portfolio nelle agenzie più famose, sono scarni, come quantitativo e di conseguenza le vendite sono bassine 🙁 … ma non ho fretta!

    Anzi, vi lascio il mio portfolio, un commento tecnico non sarebbe male … anche per capire se la direzione è quella corretta!

    http://it.fotolia.com/p/203323937

    Grazie ancora!

    • Paolo 05/09/2014 al 10:27 - Rispondi

      Ciao Alessio,

      Grazie dei complimenti: per me quello più grande è il fatto di essere di aiuto e supporto a chi vuole fare questa strada. Mi piace l’idea di non camminare da solo!
      Ho visionato il tuo portfolio e mi piace molto. La direzione è assolutamente corretta: c’è sia la cura dei particolari (come le targhe e loghi meticolosamente cancellati), sia l’occhio per i temi microstock. Qualche suggerimento al volo?
      – Colori più chiari non guasterebbero. In qualche fotografia del tuo portfolio alzare la luminosità anche di mezzo-uno stop potrebbe essere utile
      – Alcune inquadrature belle, altre facilmente migliorabili. Un soggetto o è al centro dell’immagine, o collocato sulla regola dei terzi, o volutamente a bordo immagine per scelta stilistica. Se lo metti al centro ma non esattamente al centro sembra semplicemente un’immagine non curata.

      Per il resto, ragazzo, complimenti! E’ li! Ci siamo!

      • Alessio 05/09/2014 al 10:43 - Rispondi

        Grazie Paolo per aver visionato il mio portfolio … ho ancora tente foto da caricare … e con gli ultimi tuoi suggerimenti .. ho un altro accorgimento da metter in campo!

  5. Io vado in controtendenza con 123RF al primo posto che se la batte con Fotolia e poi SS subito a ridosso. Sulla prima ho le foto dell’amianto che vanno alla grande ma più in generale tutte le foto di lavori in corso.

  6. Alessio 08/09/2014 al 12:49 - Rispondi

    Ma avete notato che http://www.picniche.com/ non funge più? Sapete se ci sono altri siti equivalenti? … almeno per capire un pò le tendenze …

    • Paolo 08/09/2014 al 13:34 - Rispondi

      Grazie Alessio per la segnalazione.

      Brutta storia! Speriamo che riescano a rimettere in piedi il servizio in qualche giorno, come indicano sul sito. Nel frattempo scatta la ricerca per un sito alternativo che confronti domanda/offerta fotografica. Mi raccomando, il primo che riesce a trovare qualcosa di buono informa gli altri! Grazie a tutti.

      Paolo

  7. IvanguArt Pictures 15/09/2014 al 23:50 - Rispondi

    Caro Alessio e caro Paolo, non demordete. Picniche è tornato.

    Vi lascio qui l’articolo al mio blog. Ha cambiato un po’ veste, ma funziona (sotto falso nome).

    http://www.non-photographer.com/argomenti/uno-spazio-negli-spazi/buon-vecchio-picniche-hai-ricominciato-a-funzionare/#more-564

    • Paolo 16/09/2014 al 12:12 - Rispondi

      Ottima notizia! Vado subito a smanettare un po’.

Per lasciare un tuo commento...